Creattiva Bari
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Caterina Terzi

Sono nata il 5 luglio 1964 ad Arnesano, un piccolo paese del Salento, in provincia di Lecce, terza di quattro figli.
Ero una bambina timida e forse un pò solitaria; mi piaceva leggere, disegnare, stare in campagna.

Nel 1985, quando ero iscritta a giurisprudenza, è nata la mia prima figlia, Titti. E’ stato questo un momento importante per la mia vita, era come un punto di rottura con tutto quello che immaginavo che la mia famiglia si aspettasse da me, e di questo la ringrazio. Dall’insoddisfazione, l’inquietudine che mi accompagnavano, è cominciato un percorso che mi ha portato a occuparmi di ciò che mi interessa veramente, l’arte come espressione più profonda delle emozioni,  e le relazioni umane. Guardando indietro a quel periodo, scopro che tutto quello che mi è successo ha un senso, anche i momenti difficili, la solitudine, il desiderio di scoprire cosa veramente volessi fare di me.

E’ in quegli anni che ho conosciuto Alex, oggi mio marito, amante, compagno di sogni e di lavoro, e padre di Manuela e Andrea, i nostri due altri figli. Da qui il corso di Counselling, la formazione  per didatta, gli studi in Psicologia e tanto altro...
Oggi, insieme a lui, organizzo e insegno nei nostri corsi di Counselling, dirigo la nostra Scuola di Specializzazione in Psicoterapia della Gestalt, e tutte le altre attività dell’Istituto Gestalt di Puglia, colorando tutto questo con l’amore per la creatività, dalla pittura alla scultura su pietra leccese, al lavoro sul corpo e sulla parte creativa che c’è in  ognuno di noi.

Sento di essere contenta della mia vita, scopro ogni giorno quanto è importante per me fare ciò che davvero mi piace, e non parlo solo di lavoro, ma soprattutto della mia famiglia. Mi sento donna, e godo della possibilità di occuparmi dei miei tre figli e, da due anni a questa parte, anche di Alessio, lo splendido nipotino che Titti ci ha regalato.

Sono felice di aver incontrato Alex; con lui ho scoperto la libertà di essere ciò che voglio, e questo è forse il collante più forte per il nostro rapporto, oltre al fatto che insieme ci facciamo sempre delle grandi risate