Creattiva Bari
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

Dott.ssa Brigida Giacchetti
Operatrice della relazione d'aiuto a mediazione corporea, Conduttrice di training autogeno di J. H. Schultz

Sono nata a Bari il 19 settembre del 1970, a dieci anni dal minore dei miei due fratelli, da genitori irpini. 

Foto Counsellor

Nella formazione scolastica (maturità magistrale) ho prediletto sopra ogni altra cosa la filosofia e la psicologia, in quella universitaria (sono laureata in lingue e letterature straniere) la filosofia del linguaggio e il portoghese. Di questa lingua mi ha conquistata la musicalità, la cantilena: nenia che culla con dolcezza e annuncia la saudade che trasuda dai luoghi, dalle persone di terra lusitana. Della filosofia e della psicologia – come dell’arte e di molte altre scienze umane non esatte – amo un certo solletico che fanno più che alla mente alla coscienza, stimolo alle capacità critiche, al dubbio, all’immaginazione, alla creatività.

Sono poi passata di lavoro in lavoro (operatrice di grafica computerizzata, intervistatrice per sondaggi di opinione, centralinista, segretaria, coordinatrice di personale) rendendomi di volta in volta puntualmente conto che l’immaginazione e la creatività di cui sopra non bastavano da sole a rendermi sopportabili lavori che non mi piacevano.

Il Gestalt Counselling in cui mi sono formata, le discipline taoiste che pratico, la meditazione, il reiki, tutti i cammini di consapevolezza intrapresi, a livelli differenti mi hanno aiutata a prendere coscienza di un “piccolo” illuminante particolare che mai avevo osato valutare: io posso provare a cambiare!

Così ho tastato il terreno che stava fuori dal circolo vizioso in cui ero incastrata e… ora timidamente, ora ballandoci in lungo e il largo… c’ho preso gusto: mi gusto il lavoro di curatrice delle relazioni esterne di C.R.E.ATTIVA e le persone con cui grazie a questo ruolo posso entrare in contatto e… mi pregusto tanto altro ancora! Mi immagino connessioni e collaborazioni, drizzo le antenne in cerca di punti di contatto e differenze e gioisco degli uni – perché mi incoraggiano - e delle altre – perché mi stimolano!